Un 22 Maggio intenso di eventi

GIOVANILE – MAGREGLIO

Il pomeriggio di domenica 22 maggio la categoria Giovanissimi della Giovani Giussanesi ha corso a Magreglio in provincia di Como. Il tracciato, lungo 1,3 km, non ha scoraggiato per niente i nostri piccoli atleti che hanno dimostrato grandi qualità posizionandosi, in molti, nei primi posti. In ordine di categoria vediamo:

nei G2 Tardini Bernardo che si posiziona terzo, nei G3 vediamo Turati Enrico arrivare secondo, nei G4 si posiziona al quinto posto Colombo Riccardo, nei G6 Tardini Giuseppe come quarto e, sempre nella stessa categoria, la nostra quota rosa, Turati Anna, che ci regala un bellissimo secondo posto.


TERZO TROFEO EGIDIO GRIGIS A.M.

Domenica 22 maggio i ragazzi della categoria Esordienti della Giovani Giussanesi, divisi sempre in primo e secondo anno, hanno disputato il “3° Trofeo Egidio Grigis a.m.” a Mariano Comense, in provincia di Como. La gara per i primi anni prevedeva un percorso di 27,5 km, quindi 5,5 km, da ripetere cinque volte. Allo stesso modo, anche i secondi anni hanno percorso lo stesso tracciato ma con una lunghezza differente, ossia 38,5 km, quindi 5,5 km, da ripetere sette volte anziché cinque. Il percorso era pianeggiante.

I ragazzi del primo anno sono riusciti a mantenere i primi posti per tutta la gara concludendo in 13° e 15° posizione per, rispettivamente, Fumagalli Davide e Bonesso Davide.

Per quanto concerne i ragazzi del secondo anno vediamo Corona Andrea che occupa i primi posti per la prima parte della gara, non riuscendo però a concludere, accompagnato inoltre, da Viganò Mattia che presenta un problema meccanico e quindi si trova costretto a fermarsi. Riscontro positivo per Vesco Riccardo che finisce la gara in gruppo.


EROICA JUNIORES SIENA MONTALCINO – COPPA ANDREA MENEGHELLI

Lo stesso giorno, i ragazzi della categoria Juniores hanno gareggiato all’”Eroica” di Siena per la coppa Andrea Meneghelli. La gara, una delle più complicate d’Italia, prevedeva un tracciato in linea di 109,4 km con partenza da Siena e arrivo a Montalcino. Il percorso alternava alla strada quattro settori di sterrato, ognuno lungo 6 km di cui l’ultimo presentava una pendenza del 15%.

La gara rappresentava una grande prova per i nostri ragazzi che hanno dimostrato, nonostante tutto, di essere molto determinati.